domenica 12 marzo 2017

Antonio Di Pietro? E’ morto nel 1983


Antonio Di Pietro è morto? Ma no, è una bufala del web! E’ solo la risposta generica che, a una nostra ricerca sul nome di Antonio Di Pietro, ci ha fornito l’archivio del quotidiano La Stampa. Abbiamo provato cioè a capire se del famoso giudice di Mani Pulite si parlò soltanto a partire da quel noto arresto di Mario Chiesa nel febbraio del 1992, oppure vi sono tracce anche precedenti a quella fatidica data, con altre inchieste, altre storie, altri indagati. Le tracce ci sono. Selezionando un range di ricerca dall’anno 1970 al 16 febbraio 1992, giorno prima dell’arresto di Mario Chiesa, tre sono gli articoli che ci hanno colpito. Il primo è quello più curioso, che proprio fuori strada non porta: un Antonio Di Pietro risulta morto sempre nel milanese nei primi anni ‘80 del secolo scorso. Una “breve” del 17 maggio 1983 riportava la notizia che un Antonio Di Pietro di 28 anni, pregiudicato per furto e nel giro della prostituzione, era stato ucciso in un agguato a Muggiò, in provincia di Milano. Era stato ferito a una spalla ed era morto dissanguato all’ospedale di Monza. Si tratta di un’omonimia? Evidentemente è così. Il giudice di Mani Pulite risulta nato, secondo Wikipedia, nel 1950 e avrebbe avuto quindi, nel 1983, già 33 anni, e non 28.