sabato 23 maggio 2015

Israele e l'Isis alleati contro il governo di al-Assad?


La questione dei terroristi dell'Isis che vengono curati negli ospedali di Israele viene riportata su molti mass media del mondo. Sembra che persino il leader al-Baghdadi sia morto in un ospedale israeliano. Secondo David Blair dell'inglese Telegraph gli israeliani non agiscono solo con scopi umanitari. Il loro obiettivo è che la guerra continui contro il governo siriano di al-Assad, lasciando fuori dal conflitto il territorio di Israele, e soprattutto i territori siriani occupati nel 1967 con la guerra dei sei giorni. E' qui infatti, sulle alture del Golan, che gli ospadeli si affollano di soldati e bambini dell'Isis terribilmente sfigurati, che commuovono i medici israeliani. Ma questa amicizia desta molti sospetti in chi vuole combattere lo Stato Islamico senza porsi molti scrupoli.