lunedì 5 settembre 2011

Le gravi responsabilità dei medici: il caso "Lipopill"


Peruzzi e Carnevale potevano non essere squalificati. Questa la mia conclusione al termine di un’indagine attraverso i giornali che mi ha portato a scoprire altri casi analoghi di uso nel calcio della Fentermina e del Lipopill, un dimagrante che nel 1970 era stato somministrato dal medico della Ternana a due giocatori, uno dei quali, Ranghino, è stato da me intervistato per telefono e ha confermato il fatto. Allora venne squalificato solo il medico. Il Lipopill conteneva una sostanza vietata, la Fentermina appunto, che, oltre a quelle dei due romanisti, causò nel 1974 un’altra squalifica, dopo la scoperta della positività del portiere del Frosinone, Luciani. Anche in questo caso a pagare con un lungo stop fu il medico della squadra. In seguito il Lipopill divenne un farmaco illegale per lo Stato Italiano.

Qui sotto vedete la pagina della Gazzetta dello Sport del 1970 nella quale comprare la notizia del proscioglimento di Ranghino e Valle della Ternana dall'accusa di essere dopati. Fu però condannato il medico.

In questo video di proprietà di Video Ternana c'è la sintesi della gara del 4 ottobre 1970, Ternana-Taranto 5-0, durante la quale gli umbri Ranghino e Valle erano sotto l'effetto del Lipopill.