lunedì 3 novembre 2014

Delitti perfetti, la colpa è del presidente del consiglio?


Omicidi irrisolti, omicidi efferati di cui si occupa la televisione, processi fiume con indagini che non portano a nulla. L'Italia è ormai un paese in cui il colpevole può farla franca. Le attività illecite sarebbe più giusto che fossero dimostrate al magistrato piuttosto che ai telespettatori. In un articolo di cronaca semmai sarebbe interessante sapere chi ha denunciato e come è nata la storia. I magistrati affermano: senza un'attività preliminare diretta a scoprire i reati, a identificarne gli autori, a raccoglierne le prove, la giustizia penale sarebbe penalizzata, perché non avrebbe né occhi per vedere, né orecchie per sentire. Il dibattimento, in genere, dovrebbe consistere in una ripetizione delle indagini preliminari, la cui esistenza, penso, dovrebbe essere nota solo al cittadino denunciante.