domenica 14 ottobre 2012

Novara: appartamenti in regalo!


Cosa sta succedendo al Tribunale di Novara? Nelle aste giudiziarie un immobile è stato valutato 12mila euro. Anche se fosse un monolocale, sarebbe molto poco. Il manifesto inoltre evidenzia un ribasso sospetto. Si scende dai 40mila euro iniziali a 12mila. Ma anche i 40mila sono un prezzo bassissimo per un immobile nel 2012. Basti considerare che, nel decennio appena trascorso, l'inflazione è rimasta sul 2% di aumento annuo, con sporadici ribassi mensili dei vari prodotti. In trent'anni il costo si è sestuplicato. Anche un cretino capirebbe che coloro i quali vendono gli immobili nel Tribunale Giudiziario, e a ruota gli agenti degli istituti privati di vendita, che parlano di prezzo di mercato e di altalena di prezzi, non vogliono far pagare l'inflazione all'acquirente. Nell'archivio de La Stampa c'è un precedente piemontese che fa pensare a una situazione simile. Nel 1996 presso il tribunale di Asti venivano venduti al ribasso gli immobili dei cittadini e c'erano due metodi per svendere le case: uno di escludere la concorrenza allestendo le vendite all'incanto in case private e non diffondendo la notizia, oppure, due, creando più vendite che venivano mandate deserte con conseguente abbassamento del prezzo base.