giovedì 25 ottobre 2012

Dossier Monte Conero: il Sisde nasconde una base?


Una serie impressionante di articoli racconta l'incredibile storia della Guerra Fredda nel Monte Conero. Si potrebbe creare con questo materiale una piccola imitazione del gran bel servizio di Walter Milan andato in onda su TV7 e che verteva sul Monte Venda, vicino Padova. Io penso e spero che le attività segrete svolte all'interno del Monte Conero siano diverse da quelle documentate da TV7, anche perché del Monte Venda e delle altre 10 basi del nord-est da Venezia a Rimini, per lo più di pianura, parlava apertamente il quotidiano La Stampa nel 1966 associandole a basi missilistiche. Sull'incredibile ritrovamento di articoli riguardanti una non ben precisata base militare, o missilistica, all'interno del Monte Conero ho preparato, per chi me lo chiederà, un dossier più dettagliato con fotocopie dei giornali marchigiani del 1984. Le immagini e i titoloni parlano più della mia ricostruzione giornalistica. Resta il mistero, certamente. Restano i depistaggi, restano le leggende, restano gli ufo. Per anni, e ne sono testimone, ad Ancona alcuni giornalisti che scrivevano nei giornali erano costretti a riempire pagine e pagine di quotidiani importanti senza ricevere l'adeguato compenso del contratto nazionale dei giornalisti. Qualcuno ha inventato anche un soprannome: i "fantasmi dell'informazione". Mi auguro che questo ritrovamento renda giustizia ai giornalisti come me che hanno subito calunnie per colpa di contratti di lavoro decisi senza una contrattazione sindacale adeguata e che non tutelano adeguatamente chi fa informazione.