mercoledì 22 ottobre 2014

Il vero rottamatore della politica è Silvio Berlusconi


Perché al dottor Berlusconi non piace mettersi d'accordo con qualcuno politicamente parlando? E perché vuole calpestare i piccoli partiti? Accordarsi con chi ha poche preferenze è da prima repubblica? Ma allora il dottor Berlusconi cade nello stesso errore che ha spesso imputato ad altri, cioè di accettare la rivoluzione politica di Mani Pulite. Il ciclone giudiziario ha di fatto chiuso quel periodo storico, ossia quello del Pentapartito. E' vero, all'epoca si diceva che non si riusciva mai a governare e a fare le riforme. Ma così facendo andiamo spediti verso un nuovo partitone fascista, specialmente se poi, come Berlusconi stesso ha fatto con Renzi, i due leader del bipolarismo si accordano in patti di non belligeranza.