venerdì 14 ottobre 2011

Un precedente sul luogo del delitto Rea?


Melania Rea è stata uccisa perché era a conoscenza di segreti militari? La mia ipotesi è che la donna abbia visto qualcosa che non doveva vedere nella zona di Colle San Marco, una zona militare collegata tramite le antenne tv al monte Conero, dove si dice vi sia un tunnel segreto. I ripetitori televisivi di Colle San Marco furono al centro di un fatto di cronaca nera il 6 gennaio 1972, allorché un atto vandalico fece saltare in aria la centralina elettrica e oscurò televisivamente la zona di Ascoli. Gli inquirenti, indagando sul terrorista nero G. N., scoprirono che nella zona di Colle San Marco c’era un grande arsenale di armi di vario tipo, segno che la zona era un rifugio per questi malviventi. Niente di ciò è emerso comunque dal delitto Rea la cui ricostruzione dei giornalisti è parsa zoppicante per molti aspetti: sul luogo del ritrovamento del corpo, non ben precisato, sull’importanza non data all’arma del delitto e su quelle siringhe lasciate sul corpo, segno di un depistaggio che però non è stato punito.