sabato 25 febbraio 2017

Fassino: “Sofri fu il mediatore dei ceceni”


Vi furono contatti tra l’ex leader di Lotta Continua, Adriano Sofri, e i terroristi ceceni nel periodo dei rapimenti? Secondo un esponente del governo italiano del 1997, sì. Lo si legge in un documento parlamentare disponibile sul web. Il sottosegretario agli Affari Esteri Fassino, rispondendo a un’interrogazione di Alleanza Nazionale, scrisse che Adriano Sofri, in maniera del tutto indipendente dalle attività del governo, si era attivato per far liberare sia i tre volontari rapiti nell’autunno del 1996, sia il fotografo Mauro Galligani. Come è possibile che Adriano Sofri, che in tanti, me compreso, vorrebbero innocente nel caso-Calabresi per il quale venne condannato nel 1988, sia coinvolto nella sporca vicenda della guerra cecena?