domenica 24 gennaio 2016

Millanterie o verità? Il videomaker ha tirato in ballo anche i papi


In precedenza avevo posto altre domande al videoamatore Montesi, nell'ambito di una discussione privata. Ne sintetizzo alcuni passaggi e le rendo pubbliche perché mi preoccupa il modo di comunicare di questo personaggio. Nei video cerca proprio di catturare, ipnotizzare, l'utente entrando di prepotenza nella sua vita. Certe volte le risposte non sono state coerenti con le mie domande. La grammatica, poi, l'ho rimessa a posto, perché non è il suo forte. Matteo, ho detto sul mio blog che temi di essere ucciso. Ritengo che quell'informazione sia di interesse pubblico. <Certamente, ma i militari stessi mi hanno eliminato la produzione video direttamente a casa mia ed ho una denunzia penale e presto avrò la sentenza in tribunale. Non mi invento niente, sono fin troppo sincero e dico troppo a tutti e poi me la prendo dietro.> Io nel mio blog avevo avvertito di aspettare che fossero le forze dell'ordine a entrare nel monte Conero... comunque hai avuto più coraggio di me e sicuramente Mediaset ti manderà in onda. <Grazie Massimo sei molto gentile e corretto, Gesù ti benedica.> Hai mai chiesto al vescovo di Ancona-Osimo cosa pensa della tua attività? Cosa pensi del Papa? <Sì, mia mamma aveva scritto a Giovanni Paolo Secondo ed esso ci ha risposto con una benedizione e anche al Papa Benedetto. Ha risposto al mio operato con una benedizione.> Vorrei sapere la tua vera identità. Sei parente del Montesi del Resto del Carlino? <Sì è mio parente molto alla lunga da parte di mio padre Raimondo.>