domenica 17 aprile 2016

SCONCERTANTE, una foto mostra Hitler vivo nel 1954

Foto dell'archivio della Cia, scattata nel 1954 a Tunja, in Colombia: a sx un soldato delle SS, Phillip Citroen, a dx un uomo che assomiglia ad Adolf Hitler.
Adolf Hitler era davvero ancora vivo nel 1954? Una foto sconcertante di un sosia del criminale nazista è disponibile oggi nell'archivio digitale della Cia. Si tratta di un'immagine del dittatore tedesco che sarebbe stata scattata nel 1954 in Colombia, dove Hitler si sarebbe rifugiato prima di trasferirsi nel gennaio del 1955 in Argentina. I dubbi sul suo suicidio erano sorti già dopo sei mesi da quel 30 aprile 1945, alimentati soprattutto da Stalin, ma non era mai emerso nulla di concreto. Hitler, secondo la storia ufficiale, si suicidò con una pasticca di cianuro nel bunker di Berlino, insieme alla moglie Eva Braun. Il suo cadavere, scoperto dai soldati russi, venne riconosciuto dalla dentatura, ma secondo la Cia vi erano dei dubbi per la presenza di un solo testicolo. Hitler dunque si sarebbe salvato? Ma come avrebbe potuto un eccentrico dittatore come Hitler vivere nell'anonimato? Questi documenti, più che credibili, riaprono la questione. La foto venne scattata dall'amico di un amico di una spia della Cia: un ex soldato delle SS che si chiamava Phillip Citroen. Quest'ultimo si fece ritrarre di fianco a colui che affermò essere Adolf Hitler in persona. Era riluttante a consegnare la foto, ma Cimelody-3, questo il nome in codice della spia, lo rassicurò: "gli Alleati ormai non processeranno Hitler". E scattò una foto alla foto. Il rapporto della Cia su questo incredibile ritrovamento venne redatto da David N. Brixnor il 3 ottobre 1955. In un secondo rapporto datato 17 ottobre 1955 George M. Warbis tornò sull'argomento per aggiungere dei dettagli. Citroen, il quale lavorava a Maracaibo per una compagnia olandese di trasporti, aveva incontrato questo presunto Hitler nella città residenziale colombiana di Tunja, dove altri ex nazisti lo idolatravano come il loro Fuhrer. Sarebbe esistita una seconda foto con Citroen e il presunto Hitler in piedi, ma i negativi, riportò Warbis, erano troppo rovinati per permettere delle duplicazioni.