giovedì 23 giugno 2016

Dall’Unità spunta un inedito Berlusconi democristiano


Berlusconi un sostenitore della destra democristiana? Ad affermarlo era L’Unità in un articolo del 7 agosto 1978. All’interno di una carrellata sulle principali emittenti televisive private, lo spazio iniziale era dedicato a Telemilano. Scrivevano i giornalisti di sinistra: “La sede è a Milano 2, un quartiere satellite costruito da Silvio Berlusconi, un grosso costruttore legato alla destra DC, amico di Rizzoli.” In fondo al piccolo focus aggiungeva altri dettagli sulla tv: “E’, per danaro, forse la più potente in Lombardia, anche perché vanta grossi appoggi politici nella DC.” Dunque, grazie all’Unità ora sappiamo che anche il leader attuale di Forza Italia era molto vicino a quella corrente democristiana di destra, che definirei giustizialista, ma incerta sulla posizione da prendere con i comunisti. Vuoi vedere che, sotto il letame dei processi infiniti, la sua opinione politica non è cambiata?